Lucia Valentini

Lucia Valentini è studentessa dell’Università di Bologna, dove frequenta il corso di laurea magistrale in Comunicazione giornalistica, pubblica e d’impresa. Si è laureata in triennale in Scienze Internazionali e Diplomatiche a Forlì. Tra i due percorsi di studi, per non prendere un anno sabbatico ha conseguito un Master di I° livello in Giornalismo e Comunicazione all’Università telematica Pegaso. Interessata alle questioni geo-sociali e politiche dei PVS e del Medio Oriente, ha partecipato all’International Summer School “Social-Political Conflicts of Modern Society” presso la Saint Petersburg Mining University nell’agosto 2019. Incuriosita dalle religioni e dalle criticità dei paesi in guerra, ha frequentato il corso “Hinduism Through its Scriptures” tenuto dall’HarvardX nell’aprile 2020 e “Terrorism and Counterterrorism” della GeorgetownX a febbraio 2022. Con grande passione per la lingua inglese e qualche conoscenza della lingua russa e hindi.

Sexting e Revenge porn: un problema sottovalutato

Oggi è la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, istituita nel 1999 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite per sensibilizzare l’opinione pubblica su un tema ancora troppo – purtroppo – diffuso. Il rosso delle décolleté sparse nelle piazze è diventato il colore simbolo delle vittime di violenza e femminicidio. Poca attenzione però si…

Giornata internazionale dell’uomo – per una completa parità di genere

Si parla spesso di parità di genere, ma – onestamente – chi sa che esiste una celebrazione interamente dedicata all’uomo?  Ebbene sì, oggi 19 novembre si celebra – dal 1999 in America, in Italia dal 2013 – la Giornata internazionale dell’uomo, supportata dall’ONU e dell’UNESCO. Come l’8 marzo si affrontano i problemi della donna (discriminazioni,…

Più si consuma più si è felici? 

“Non ci si rende conto a sufficienza di quali sono le radici più profonde degli squilibri attuali, che hanno a che vedere con l’orientamento, i fini, il senso e il contesto sociale della crescita tecnologica ed economica”. Così Papa Francesco – nella sua enciclica sulla cura della casa comune, intitolata Laudato sì – critica l’andamento…

“Time for change: Actions not Words”. Il BLACK HISTORY MONTH 2022 – all’insegna dell’inclusione e della lotta alla discriminazione 

Il Black History Month è iniziato il primo del mese. Nel Regno Unito, in Irlanda e nei Paesi Bassi proseguirà fino a fine ottobre la celebrazione delle conquiste e dei diritti che i neri britannici hanno ottenuto nel corso degli anni, con i quali hanno cambiato il corso della storia. Si susseguiranno diverse manifestazioni ed eventi musicali,…

Mukbang

Chi ha Instagram – ma anche Tik Tok o Youtube – li ha sicuramente visti almeno una volta. Video di ragazzi e ragazze asiatici che, letteralmente, si ingozzano di cibo.È una moda nata una decina di anni fa in Corea del Sud e diffusasi successivamente anche negli Stati Uniti. Ma, ora più che mai, anche…

Non siamo abbastanza ricchi da poterci permettere di spendere poco

Riflettiamo e pensiamo a quante volte abbiamo detto “Non ho niente da mettermi”. Ciò che più ha rivoluzionato il mondo della moda negli ultimi tempi è stato l’avvento della globalizzazione, con la quale la moda si è internazionalizzata e orientalizzata. È diventata una vera e propria industria, tanto da acquisire sempre maggiore importanza. Ruota attorno…

Il razzismo delle forze dell’ordine americane

Patrick Lyoya è stato l’ultimo fra i tanti. Michelle Cusseaux stava cambiando la serratura della sua porta d’ingresso. TanishaAnderson stava avendo un brutto episodio di salute mentale. Natasha McKenna stava avendo un momento schizofrenico. Tamir Rice stava giocando nel parco. Elijah McClain stava tornando a casa. Ezell Ford stava passeggiando nel suo quartiere. Walter Scott stava andando in un negozio di ricambi per auto. Eric Reason si stava fermando…

Profughi di guerra di serie A e di serie B

Alan Kurdi. Qualcuno l’avrà già sentito nominare, per altri è un nome totalmente sconosciuto. Era “solo” un bambino, uno fra i tanti, divenuto probabilmente il simbolo più conosciuto della crisi europea dei migranti. Alan Kurdi era il bambino siriano di tre anni con maglietta rossa e pantaloncini blu che nel 2015 fu ritrovato morto, annegato,…

Denazificazione e nazionalismo ucraino

Putin ha sottolineato uno dei suoi principali obiettivi: denazificare l’Ucraina. Solitamente ciò che viene definito nazionalismo è un sentimento di ammirazione ed amore verso la propria patria; quello che invece molti ucraini decisero di abbracciare è l’estremismo di destra. Le sue radici affondano nel periodo della seconda guerra mondiale, quando molti ucraini si identificarono con…