Categoria: Lo scrigno dell’arte

Fausto Nazer | Tra cielo e terra, gli occhi dell’Infinito (o il ciclo dell’Infinito)

Silenziosa e cadenzata, talvolta ondulatoria, perché carezzata da un invisibile movimento interno, un soffio che leva residui di tempo, un indefinibile scatto, su spezzoni di un preciso attimo vissuto nel palcoscenico della vita, incastonato in una coreografia consueta sì, perché a noi nota, questa la pittura d’immagine di Fausto Nazer.  Gli scorci metropolitani così composti,…

Nazer | L’elogio dell’impermanenza

Nazer

Fausto Nazer è pittore del respiro intenso e profondo di un’umanità evanescente che compare e scompare nella dimensione di sogno lucido dove tutto è sommessamente avvolto da una coltre di silenziosa riflessione. Tuttavia, la figurazione non viene mai negata pur nelle evidenti ‘tentazioni’ stilistiche sia astratte che informali, dove le linee ed i colori paiono…

Gustav Klimt | Vita e Morte

La polisemia, nata dall’unione tra colore e simbolo, nell’opera di Gustav Klimt, possiede un ruolo concreto nella comunicazione diretta con il fruitore. Il gioco duale così tracciato, tra significato e significante e tra Eros e thanatos, è rappresentato con la simbologia allegorica contenuta in quest’opera dal titolo: “Vita e Morte”, ed è ancor più sostenuta…

FRIEDRICH | Viandante sul mare di nebbia (1818)

L’opera, icona del Romanticismo tedesco e attribuita a CASPAR DAVID FRIEDRICH, ritrae in primo piano un uomo misterioso, un viaggiatore solitario, vestito con cappotto di pesante lana verde petrolio e un bastone da passeggio tenuto dalla mano destra. L’uomo è posto di spalle e in controluce, in perfetto equilibrio e sull’orlo di una sorta di…

Moreau | Edipo e la Sfinge

Ieri come oggi e come sempre, il mistero della filosofia è lo stesso mistero rivolto al perché della vita, che si riassume nell’opposto significato tra vita vista come esplosione di energia e morte vista come mutazione dell’energia stessa, ossia chi eravamo prima e cosa saremo dopo. L’enigma della vita e la necessità dell’uomo di cercare…

LA FORZA DELL’IMPERFEZIONE

La Natura offre nelle sue infinite manifestazioni la potenzialità della perfezione, di un’armonia che ci restituisce l’idea di un Assoluto riconducibile ad una volontà divina o un misterioso disegno cosmico che da un Caos primordiale fece sorgere tutte le cose visibili ed invisibili.In questo arcano disegno di apparente compiutezza si colloca anche l’uomo che opera…

Rodolfo Lepre (detto Rudi)

Vive in Friuli, architetto e artista. Sin da giovanissimo è attratto alla pratica artistica e dalla storia dell’arte. Dopo aver praticato le strade del figurativo, scopre che quello che sta facendo non funziona più, non riesce a tradurre in forma e colore l’emotività, ha la necessità impellente di riconsiderare l’alfabeto dei colori e delle forme…

The Extraordinary Strength of Imperfection

Intelletto ed esperienza si esplicitano e si sostengono vicendevolmente, grazie anche alla conoscenza profonda della materia che sovente Rodolfo plasma. L’operazione concettuale seguita da Lepre, si dipana in un gioco di agglomerati di materia che si aprono e chiudono, si gonfiano e si snelliscono, rivelando il mistero dello spazio e della sua pura Essenza, slanciandosi…

Fantastic Fly

Le strutture abitabili e percorribili negli ambiti della fantasia, nutrite da gioia di vivere, sono contraddistinte sia dal colore che dalle forme che si formulano in griglie e conferiscono all’impianto una figurazione essenziale, semplice da intuire, ma complessa nella compagine, in quanto per trovare le giuste armonie e sezionature degli spazi necessita di un’accurata attenzione…

Schede tecniche degli artisti – materiali utilizzati

Lucia Paravano con le sue realizzazioni in acrilico su tavole di faesite dal tratto veloce e deciso; Piero Moda con tecnica mista sperimentale, frutto di anni di sperimentazioni su vari materiali e pigmenti; Antonio Felice la Montagna con le sue spettacolari installazioni, che vedono il plexiglas e i led protagonisti indiscussi di tutti i suoi…