Tag: Diritto d’asilo

Palazzo Selam, il ghetto dei rifugiati

Livia Salvatori, Milena Molozzu e Raffaella De Felice Sono in 2.000 con 55 servizi igienici a disposizione. Famiglie, giovani e minori vivono nella Capitale in condizioni peggiori dei campi profughi. Tutto sotto gli occhi delle Istituzioni che li hanno incoraggiati a stabilirsi lì salvo, poi, ritirare la mano caritatevole A Sud di Roma, appena fuori…

Aprirsi al mondo restando se stessi

Tiziana Mazzaglia Si può chiedere agli immigrati di abbandonare la propria religione, cultura e identità, a meno che queste non violino la legge del Paese di arrivo. Anzi, la presenza di nuove culture può contribuire alla creatività di cui l’Europa ha bisogno Per parlare di immigrazione e intercultura bisogna prima capire come si sono evolute…

“Non ho scelto di partire”

Mariarita Peca 4 anni di paura, fatica e disagi impensabili nei luoghi peggiori del mondo e poi un biglietto di 1.600€ per una nuova vita. Infine una barca stipata da centinaia di persone e il terrore di annegare in mezzo al mare “Il primo Paese che ho raggiunto è stato l’Etiopia e lì mi sono…

Voci Migranti: incontrarsi oltre il muro

Giulia Reccardini Le storie raccolte nel Cara risuonano contro i muri perimetrali entro i quali uomini, donne e bambini ospiti della struttura, pur godendo della possibilità di uscire nelle ore diurne, vivono i lunghi periodi di permanenza in un clima di noia e apatia generalizzata “È la Guerra civile che mi ha costretto a scappare…

Il ruolo scomodo delle associazioni

Alessia Montuori Spesso, a loro spetta il compito di richiamare le istituzioni e la politica affinché vengano inseriti interventi migliorativi e si realizzi un’omogeneità, almeno formale, nello svolgimento delle procedure Quando si parla di diritto di asilo in genere si fa riferimento all’accoglienza, e alle condizioni più o meno dignitose in cui quest’ultima prende forma…

L’identità ridotta

Michele Manocchi Chi viene etichettato diventa virtualmente privo di potere, un oggetto incasellabile al quale non è riconosciuto il diritto di opinione. Non bisogna però dimenticare che non si discute di cose ma di persone, ognuna con proprie peculiarità e storia “L’etichettamento si riferisce al processo attraverso il quale le agende politiche (policy agendas) sono…

L’ambiguità nell’accoglienza

Natale Losi Si tende a considerare chi richiede asilo solo come una vittima. Questo porta alla costruzione di una relazione asimmetrica nella quale si delineano i ruoli del salvatore e del salvato. L’ambiguità dell’aiuto consiste nel voler migliorare le condizioni dell’immigrato senza tener conto delle sue capacità e aspirazioni che lo potrebbero liberare da un…

Problemi, aspettative, realtà

di Sanaa El Houmadi “lo straniero al quale sia impedito nel suo paese l’effettivo esercizio delle libertà democratichegarantite dalla Costituzione ha diritto d’asilo nel territorio della Repubblica, secondo le condizioni indicate dalla legge” L’articolo 10 della Costituzione è forse l’ultima cosa alla quale si pensa quando si discute di asilo. Più probabilmente, è l’immagine di…

Faraway, so close: il diritto d’asilo tra accoglienza ed esclusione

di Giulia Reccardini Il Progetto di @uxilia Onlus per studiare e raccontare le migrazioni forzate A gennaio è partito il Progetto “Faraway, so close: il diritto d’asilo tra accoglienza ed esclusione”, promosso da @uxilia Onlus con il contributo dell’Open Society Foundations e in collaborazione con il Consorzio Italiano di Solidarietà (ICS), l’Associazione per gli Studi…