Recenti visite del Papa: in Molise e in Calabria

di Tiziana Mazzaglia @TMazzaglia

Papa Francesco in Molise pronuncia parole rivolte alle famiglie e ai disoccupati. In Calabria gli ammonimenti contro la mafia.

Papa Francesco, fonte google.it

Papa Francesco, fonte google.it

Molise, 5 luglio 2014, il Papa atterra a Campobasso accolto da una folla di fedeli, dall’arcivescovo Giancarlo Maria Bregantini, dal presidente della regione Paolo Di Laura Frattura e dal sindaco della città, Antonio Battista. Una visita orientata a risollevare la questione sulla disoccupazione. “Il problema principale è la dignità dobbiamo difenderla e la dà il lavoro (…) Il lavoro è l’emergenza del tempo presente”- afferma Bergoglio. Propone l’immagine di un contadino che dialoga con la sua terra e la fa fiorire. Paragone poetico e consolatorio, molto simile ad una poesia di Pablo Neruda: “ Voglio fare con te ciò che la primavera fa con i ciliegi”.  Questo discorso manifesta una forte valenza idilliaca tra Lui, Padre-contadino e la folla di fedeli, figli da rendere fecondi. Poi, l’attenzione si sposta alla funzione della cultura, il mezzo necessario per progredire e sottolinea “L’importanza della ricerca e della formazione, anche per rispondere alle nuove complesse domande che l’economia pone, sul piano locale, nazionale e internazionale”. Una visita, questa, che semina idee da sviluppare, in particolare al campo della ricerca, troppo colpito dai tagli economici. Poi, Bergoglio riprende il cammino da pellegrino e arriva in Calabria, in occasione della XIX Giornata in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. Qui non appare per nulla l’aspetto misericordioso, ma attraverso le parole pronunciate, Bergoglio afferra le redini e ammonisce tutti coloro che servono la mafia: « (…) Convertitevi! Fermatevi di fare il male! (…) che il senso di responsabilità piano piano vinca sulla corruzione (…) il vostro potere è insanguinato (…) l’inferno è quello che vi aspetta se continuate su questa strada!». Il Papa si è mostrato padre di tutti e desideroso di voler condurre tutti in paradiso, proprio come diceva San Francesco d’Assisi davanti alla Porziuncola, a Santa Maria degli Angeli, Assisi: “Voglio portarvi tutti in Paradiso”. Episodio francescano celebrato ogni 2 di Agosto con la giornata del Perdono, un perdono che deve arrivare da un pentimento e dall’inizio di una nuova e retta via.

Socialnews

  1 comment for “Recenti visite del Papa: in Molise e in Calabria

  1. NINO
    9 Luglio 2014 at 19:06

    Acoltatelo è un grande PAPA complimenti

Rispondi