Prospettive diverse

di Mohamed MaalelIn Italia, disoccupazione giovanile e "licenziamenti facili" sono considerati normali. Osserviamo, invece, il modello tedesco, esempio di solidarietà ed efficacia. Concludere l'Università rappresenta uno degli obiettivi più importanti della mia vita. Un percorso fatto di serate sacrificate a casa, ansia, tensione, ma anche grandi soddisfazioni personali. Un dubbio mi frena, quasi come il peso dello zaino sulle spalle di un piccolo scolaro: cosa succede poi? cosa farò? troverò un lavoro? L'idea di andare all'estero mi intriga, ma, al tempo stesso,…

Continua »

Unioncamere: i “pro” e i “contro”

di Gianangelo BellatiUnioncamere segue passo dopo passo gli sviluppi e l’implementazione della nuova legge sul lavoro Jobs Act. Nel mese di gennaio, la stessa si è fatta promotrice di un ciclo di seminari su “Le riforme del lavoro e le idee dei giuristi”, momento di confronto e discussione sui nodi più dibattuti…

Continua »

Diritti, Articolo 18 e multinazionali

di Vincenzo GalloÈ del tutto condivisibile l'obiettivo del Governo di estendere la protezione sociale ai lavoratori autonomi e ai precari che ne sono privi. Da sottolineare al riguardo che in tutti i paesi europei, tranne che in Grecia ed in Italia esiste un reddito minimo garantito. La protezione sociale, soprattutto in questo…

Continua »

I Savoia e il Jobs act

di Gennaro PezzurroDopo 150 anni, i conti non tornano ancora. La riforma del lavoro è, ancora una volta, inadeguata a rispondere ai bisogni dei lavoratori e si inserisce in una storia che viene da molto lontano. Chissà se si concluderà mai Roma,…

Continua »

L’utilità dell’articolo 18

di Eugenio MattioniIntervista a Roberto Muradone, segretario generate UTS Udinese e Bassa Friulana Come giudica impostato il recente dibattito in merito all'articolo 18 quanto a metodo, finalità e rilevanza? Le parti politiche in campo utilizzano l'articolo 18 per fini propri, di bottega.…

Continua »

Troppe riforme, poca chiarezza

di Matteo CernigoiAlla quarta riforma del lavoro negli ultimi due anni, continuano ad esserci molte perplessità sulla rappresentazione del mondo del lavoro, e delle sue regole, promossa dai governanti. Il risultato continua ad essere la tensione sociale nonché uno scarto di lungimiranza…

Continua »

Voci dal Veneto: la parola agli imprenditori

di Giulia AngelonAlberto Gajo, general manager di OTS Srl: “Con la riforma più tutele per i lavoratori, ma le aziende meritevoli hanno bisogno di accedere più facilmente al credito bancario” La riforma del lavoro rappresenta uno degli argomenti più dibattuti a livello…

Continua »

Troppa strategia attorno al Jobs Act

di Fabrizio MezzanotteLa vera sfida della politica italiana negli anni a venire sarà proprio quella di riuscire a controllare lo scontro generazionale, non solo nel mercato del lavoro Tra tutti i progetti di riforma annunciati da Matteo Renzi ce n’erano due cruciali:…

Continua »

Disoccupazione come stile di vita

di Orkide IzciLa generazione Y, o i Millennials, sono i giovani nati tra il 1981 e il 1997. Molti li descrivono come egoisti, egocentrici, pigri e narcisisti. Ma è davvero così? È colpa loro? Si parla tanto della disoccupazione giovanile. Vengono riportati…

Continua »

Le perplessità dei giovani sulla riforma

di Marta RegattinIl riordino delle forme contrattuali viene considerato uno degli aspetti più favorevoli, ma molti dubitano che questi provvedimenti possano far ripartire l’economia italiana Il Jobs Act, la riforma del lavoro del Governo Renzi, ha introdotto numerose novità, finalizzate – al…

Continua »

La Terra è una: siamo obbligati a tenerla bene

di Mauro FarinaFulco Pratessi, fondatore e presidente onorario del WWF, ha ripreso in mano l’associazione da lui fondata nel lontano 1966. I suoi scopi sono rivolti a fermare la cementificazione, smaltire i rifiuti e a rilanciare i parchi. La missione del WWF…

Continua »

Barracuda a Trieste

di Mauro FarinaNegli ultimi anni stiamo assistendo a un cambiamento climatico senza precedenti, che sta portando a uno sconvolgimento della flora e della fauna, fino a far trovare dei Barracuda a Trieste. Negli ultimi 70 anni la percezione dell’uomo per gli animali…

Continua »

Lettera di un G2 a Renzi

di Yassine LaframAll’attenzione del mio Presidente del Consiglio, Matteo Renzi.   Rifiutato. Ancora una volta. Non posso andare nel Regno Unito perché mi è stato negato un visto. L’ennesimo rifiuto. L’ennesima occasione persa. Avrei potuto partecipare a un importante corso di formazione…

Continua »

Non possiamo avere un altro pianeta, parola di Greenpeace.

di Mauro FarinaAlessandro Gianni, responsabile di Greenpeace Italia, la branca italiana dell’associazione, è sempre sotto i riflettori per le azioni in difesa dell’ambiente da lui stesso compiute. Ha brevemente spiegato perché lo fa e cosa si aspetta dal governo. Alessandro Gianni è…

Continua »

Toxic people

di Martina NeriIl tossicodipendente non è uno sfigato, è uno che si è divertito troppo, è caduto in un buco e non è riuscito ad uscirne. Si fa,  perché gli piace e perché altrimenti sta male, è divorato da crampi, vomita ,…

Continua »

Una storia patrimonio dell’umanità

di Massimiliano Fanni CanellesNonostante il quadro politico e giuridico del dopoguerra appaia pienamente orientato al mantenimento della pace, ciò non ha impedito all’America Latina di essere testimone, nella seconda metà del ‘900, di una serie di dittature e di abusi che ne hanno…

Continua »

La bellezza della Democrazia, l’importanza dell’economia

di Davide GiacaloneL’America Latina, sospesa tra futuro e Memoria, mostra le opportunità del nostro tempo. La globalizzazione ha contribuito in modo decisivo a liberarla da un pesante maleficio Guardando il mondo dall’America Latina, si vede bene il bello del tempo in cui…

Continua »

Llamarse Allende: el peso de la memoria

de Ana Gabriela Pereyra¿Qué recuerdos tiene de aquel 11 de setiembre de 1973 y cómo lo ve hoy en perspectiva? Fue un día de miedo y confusión. En Chile no sabíamos lo que era un golpe militar, nunca imaginamos que nuestras Fuerzas Armadas…

Continua »