Tag: violenza

L’alibi del travisamento si chiama percezione

Nel regno della percezione si ha un impercettibile senso di disagio. Conta, si dice, quel che la gente sa e pensa. Già, ma sulla base di quali informazioni? Partendo da quali presupposti? I dati ha un senso leggerli e gli umori ha un senso sondarli se serve a indirizzare le scelte. Da farsi a ragion…

Truffe: sedicenti guru e finti santoni

Centinaia sono i raggiri che ogni anno, in Italia, vengono messi in atto da sedicenti santoni e guaritori. Si tratta di professionisti dell’inganno che adescano le loro vittime tra soggetti deboli, persone con drammi personali alle spalle che, per ignoranza o debolezza, si rivolgono loro per colmare un vuoto nella propria vita o cercando una…

Donne e disabilità, quando la discriminazione è doppia

Secondo i dati Istat, le donne disabili in Italia sono circa un milione e settecento mila. Si tratta di donne sottoposte a una doppia discriminazione, causata allo stesso tempo dal loro genere e dalla loro condizione di disabilità. Ora, un progetto europeo vuole studiare questa condizione e formulare delle soluzioni. Nel 2009, l’Italia ha ratificato…

Turchia, la marcia della non-violenza per i diritti

marcia giustizia turchia

Turchia, la lunga “marcia per la giustizia”, la più importante manifestazione organizzata dall’opposizione dal 2013, si è conclusa il 9 di luglio. Centinaia di migliaia di persone sono scese in strada per rivendicare: “Diritti, legalità, giustizia”. Il leader del Chp: “Romperemo i muri della paura”. “Diritti, legalità, giustizia” È durata 24 giorni la lunga “marcia…

Nel Sud America come nel nostro Sud

L’inquietante parallelo tra alcune zone del meridione dell’Italia e quelle degradate delle megalopoli dell’America Latina dove miriadi di ragazzi crescono facendo del crimine il proprio modello di vita Anna Fresu Potrebbero chiamarsi Rosario o Tito, oppure Manuel, José. Forse Julia. Potremmo essere a Napoli, a Cosenza, a Palermo. O, forse, a Rio de Janeiro, Bogotà,…

Nel Sud America come nel nostro Sud

L’inquietante parallelo tra alcune zone del meridione dell’Italia e quelle degradate delle megalopoli dell’America Latina dove miriadi di ragazzi crescono facendo del crimine il proprio modello di vita Anna Fresu Potrebbero chiamarsi Rosario o Tito, oppure Manuel, José. Forse Julia. Potremmo essere a Napoli, a Cosenza, a Palermo. O, forse, a Rio de Janeiro, Bogotà,…

Quando USA e URSS sfruttavano le Olimpiadi per fare politica

olimpiadi anversa 1920

Tanti i boicottaggi e le rinunce per la Guerra fredda, il conflitto fra Israele e il mondo arabo, e l’apartheid Lorenzo De Grassi Nel corso degli anni, nessun altro evento è stato oggetto di ripetuti utilizzi con secondi fini di carattere politico come le Olimpiadi. È indubbio, infatti, come, con il passare del tempo, i…