Tag: Uranio

L’uranio per ricchi e per poveri

Di Massimiliano Fanni Canelles La storia umana è sempre stata caratterizzata da innumerevoli conflitti, fin dai tempi preistorici. Platone considerava innate aggressività e competizione fra gli uomini, mentre la ricerca del profitto e la sete di potere fine a se stesso hanno sempre costituito un formidabile stimolo per provocare la guerra. Nella società moderna questo…

Il caso dell’uranio killer

Rosario Giorgio Costa La Commissione ha rilevato una condizione di forte preoccupazione nella popolazione, ma anche l’attenzione di istituzioni nazionali e locali e delle stesse Forze Armate. L’inchiesta parlamentare in corso sulle cause di malattia e di morte del personale militare impiegato in missioni all’estero o in installazioni e basi in Patria, comunemente ricondotta all’indagine…

Polveri di morte

Maria Antonietta Zoroddu Come quasi tutti i metalli “pesanti”, se in eccesso, l’uranio diviene tossico per l’uomo: si accumula nei reni, danneggiandoli, e nelle ossa, grazie alla sua affinità per i fosfati in esse presenti. Ma la pericolosità di questo elemento è dovuta soprattutto alla sua radioattività. Quale segno di speranza, all’uranio era stato attribuito…

I due lati di una “medaglia”

Antonietta Gatti, Stefano Montanari La genialità risiede non solo nell’aver trovato un’arma efficace per colpire il nemico, ma nell’averla trovata a buon mercato (quell’uranio è un rifiuto) e, in aggiunta, nel riuscire a sbarazzarsi di qualcosa, facendolo, più o meno, al di fuori di ogni controllo. Senza inoltrarsi nelle mille possibilita` di sottilizzare su chi…

Una guerra “pulita”

Domenico Leggiero L’uranio impoverito, oltre ad essere un materiale altamente piroforico ed efficace in teatro operativo, presenta anche un altro grande vantaggio: è un materiale di scarto delle centrali nucleari che dovrebbe essere smaltito con costi particolarmente elevati. Dall’ultimo conflitto mondiale, in particolare dopo l’esplosione delle due bombe atomiche, l’umanità ha recepito il pericolo nucleare.…

Inquinamento post-bellico

Fernando Termentini Quando le munizioni al DU colpiscono l’obiettivo, il materiale si frantuma, disperdendo nell’ambiente schegge a bassa radioattività, ma altamente idrosolubili e nocive. Esse possono essere ingerite da animali al pascolo o sciogliersi nell’acqua, giungendo così fino all’uomo. In tema di guerra ed atti terroristici, è necessario non dimenticare che si tratta di eventi…

Un’indagine epidemiologica

Valerio Gennaro Quando ho partecipato al Comitato di Prevenzione e Controllo delle Malattie dei Militari (CPCM) del Ministero della Difesa, pur senza farmi grosse illusioni, pensavo che sarebbe stato possibile ottenere dati completi sulle storie dei militari. Il compito di un epidemiologo è quello di misurare. Ma senza i dati sull’esposizione (al fattore di rischio)…

La radioprotezione nei teatri operativi

Armando Benedetti Il personale del CISAM*, in collaborazione con quello del 7°, effettuò numerosi controlli e prelevò campioni di matrici ambientali. I valori di contaminazione da uranio raggiunsero i 3.000 Bq/kg, rispetto ad un “fondo” naturale di circa 20-40 Bq/kg. KosovoIn seguito dell’operazione Allied Force ed al successivo intervento di truppe italiane in Kosovo, si…

Le ultime 56 ore

Gian Marco Tognazzi Le ultime 56 ore. Questo è il titolo (e forse il monito) di un film in cui, sulla linea fra realtà e fantasia, si racconta il dramma dell’uranio impoverito vissuto dai soldati italiani rientrati dalla missione in Kosovo. Gian Marco, partiamo dal protagonista, il colonnello Moresco: come descriveresti quest’uomo? Un personaggio forte.…

Il Paese del Sole

Mario Tozzi Sole e vento sono due forme di energia democratica, disponibili quasi ovunque. Le caratteristiche principali di queste risorse sono l’impatto ambientale trascurabile e la disponibilita` illimitata, oltre al fatto di essere fortemente decentrabili, attingibili direttamente sul luogo dove se ne ha bisogno, senza complicate, costose e, spesso, energeticamente non efficienti opere di trasporto…