Agopuntura e statine

del Prof. Claudio Corbellini

Prof. Claudio Corbellini.

Prof. Claudio Corbellini.

L’agopuntura interviene con buoni risultati sulla disregolazione del cortisolo e dell’insulina, quest’azione è fondamentale per ridurre l’uso delle statine, la cui eccessiva prescrizione ha portato ultimamente all’emanazione di nuove linee guida, che prevedono una maggiore cautela nella prescrizione stessa.

Quando ci troviamo di fronte ha una ipercolesterolemia la prima cosa è consigliare una corretta dieta, l’incremento dell’attività fisica e il trattamento dello stress. Le statine vanno riservate ai non responders o ai soggetti con colesterolemia molto alta.

L’agopuntura è importante per dimagrire in quanto aumenta l’adesione alla dieta, tratta l’ansia che spinge a mangiare troppo o troppo poco; ancora più efficace l’ agopuntura vibrazionale (diapasonagopuntura), la tecnica che abbina all’agopuntura diapason che riproducono il suono e quindi la vibrazione delle campane terapeutiche tibetane. L’agopuntura ha inoltre un’azione diretta sul dimagrimento: in uno studio del 2003 pubblicato dal Journal of Medical Acupuncture, i partecipanti che hanno effettuato un trattamento di agopuntura perso tre volte di più del peso totale del gruppo di controllo: http://www.healingdaily.com/ -diet/sugar.htm.

E’ fondamentale abbinare l’agopuntura alla dieta e all’attività fisica, sia per perdere peso sia per contrastare la perdita di massa magra.

Occorre iniziare un percorso di salutogenesi.

Ottima la danza che, oltre a socializzare e a educare a mangiar meno, per ballare senza problemi di digestione, stimola il punto 1 Rene, posto sotto la pianta del piede  che esercita un’importante azione contro l’osteoporosi.

Il benessere è, infatti, il campo di applicazione dell’agopuntura più stimolante, attuale e promettente, anche se antico: è la medicina preventiva. Il medico cinese era pagato quando il paziente era in buona salute e non quando era malato.

La salute, concetto fatto proprio dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, non é solo assenza di malattia, ma il conseguimento di un equilibrio psicofisico tra il soggetto e l’ambiente circostante.

Questo principio si adatta, perfettamente, ai principi fondamentali della Medicina Tradizionale Cinese, non per nulla ho intitolato il mio libro edito da Tecniche Nuove: ”Agopuntura una medicina antica per l’uomo post-moderno”.

Non solo é la medicina ecologica per eccellenza, ma anche medicina “energetica”, che si propone di intervenire, quando possibile, preventivamente, curando la malattia a livello delle alterazioni funzionali, prima che si determinino alterazioni organiche, con un intervento individualizzato sul paziente, come solo ora si appresta a eseguire la medicina occidentale dopo le ultime scoperte genetiche.

L’agopuntura, quindi, è un’utilissima terapia antiaging, che parte dal controllo della sindrome metabolica, possibilmente senza statine.

La sfida che si pone alla Medicina attuale non è solo di aumentare la speranza di vita, ma la qualità. L’ideale sarebbe superare i cento anni, o anche i novanta, in buone condizioni: autonomi, in grado di camminare e di svolgere un’attività a livello hobbistico; infatti, è importante avere degli interessi.

Per vivere bene ed avere successo, occorre essere in forma, la salute è un bene.
Alla nascita, secondo la Medicina Cinese, abbiamo un patrimonio energetico, definito energia ancestrale o Yuan Qi, non rinnovabile e la cui dispersione va prevenuta.

Possiamo evitare di disperderlo, conducendo una vita non eccessivamente stressante, con un’attività fisica adeguata, né scarsa, né eccessiva, con un’attività sessuale adeguata.

Inoltre, è fondamentale alimentare questo patrimonio, attraverso l’energia acquisita, energia che assumiamo con l’alimentazione e la respirazione. In Italia, fortunatamente, possiamo seguire la dieta mediterranea, che è una dieta che determina benessere e rende possibile vivere a lungo in buone condizioni di salute e di evitare l’ipercolesterolemia.

Occorre mangiare senza eccessi, in maniera equilibrata e regolare, di tutto, ma pre­feribilmente quello che producono la nostra terra e la “nostra stalla” nella loro stagione, fondamentale per mantenere l’equilibrio della flora batterica, si è formato nel corso del tempo un equilibrio che è correlato a cibi che mangiamo abitualmente; naturalmente, se qualche volta desideriamo una primizia o un cibo esoti­co, non dobbiamo privarcene.  Non bisogna abusare di farmaci, è importante amare, avere una attività sessuale, ridurre e saper gestire gli stress,  svolgere attività fisica. Ot­time le passeggiate, possibilmente a contatto con la na­tura.

Questi sono concetti antichi scritti in incisioni su carapaci di tartarughe e su ossa oracolari, risalenti al 5° mil­lennio a.C.

Per informazioni:

Professor Claudio Corbellini si occupa dal 1976, anno della Laurea con lode in Medicina e Chirurgia, di agopuntura.IVA 00506080183

Si specializza in Neurologia nel 1980, con la tesi: “L’agopuntura Cinese dal punto di vista neurofisiologico. Terapia delle lombosciatalgie“.

E’ insegnante d’agopuntura all’Università di Pavia dal 1985-1986. 

Insegnante dall’ anno Acccademico 2001-2002 all’anno accademico 2005-2006 dei Corsi di Perfezionamento di Agopuntura e Medicine non convenzionali dell’Università di Milano. Tratta con agopuntura sia le forme dolorose – su cui ha tenuto, quale Professore a contratto, il Corso “Terapia delle forme algiche ribelli con agopuntura” alla Scuola di Specializzazione in Anestesia e Rianimazione dell’Università di Pavia – sia l’ansia, gli attacchi di panico e la depressione.

Membro del Comitato Scientifico del Gruppo di Budapest.

Insegna ai Corsi del Villaggio Globale (riconosciuti dall’Unesco).

Studia i rapporti tra psico-neuro-endocrino-immunologia e stress.

Ha collaborato per circa 15 anni con l’Ostetricia dell’Università di Pavia e tratta l’infertilità maschile e femminile, sia in abbinamento alla fecondazione assistita, che come trattamento autonomo.

Ha tenuto i corsi “La Medicina Tradizionale Cinese nel trattamento delle patologie osteoarticolari ” come professore a Contratto alla Scuola di Specialità di Ortopedia dell’Università di Pavia.

Insegna alla Specialità di Malattie infettive e Tropicali tenendo un Corso sull’integrazione delle terapie infettive con l’Agopuntura.

Insegna in numerose Scuole di Specialità dell’Università di Pavia.

Esperto d’agopuntura e sport.

Si occupa da anni d’agopuntura e problematiche sessuali femminili e maschili.

Presidente e fondatore dell’AMPASE (Associazione Medica Pavese Agopuntura Scientifica Energetica).

Fondatore e condirettore del quarto anno unificato d’Insegnamento Superiore d’Agopuntura, Master post-Diploma triennale.

E’ stato docente dei corsi elettivi (complementari): “Agopuntura l’integrazione con la medicina Occidentale” all’Università di Pavia, per gli studenti del V°-VI° anno. Si occupa di ricerca in agopuntura.

Collabora con riviste quali Riza Psicosomatica, Salute Naturale, Dimagrire, Riza Scienze. Ha scritto sulle principali Riviste Italiane d’Agopuntura e tenuto una rubrica sulla rivista dei Supermercati GS – Carrefour: “Scegliamo Insieme“. Collabora con Corriere Salute, Corriere Medico e Salute di Repubblica.

Collabora con l’OMS, la Regione Lombardia e con l’Istituto Superiore di Sanità italiano. Membro del Comitato Scientifico del Gruppo di Budapest.

Insegna ai Corsi per la formazione dei Medici di Famiglia.

Convenzionato con Previmedical visite neurologiche,agopuntura e diapasonagopuntura:ALDAI, FASIi, AZIENDA AMICA:visite neurologiche e agopuntura.Associazioni Commercianti Pavia. visite neurologiche e agopuntura. Credito Italiano visite neurologiche e agopuntura. Numerose assicurazioni rimborsano l’agopuntura. L’agopuntura è detraibile dalle tasse.

Svolge l’attività di libero professionista in:

Milano

Olistica Salus via San Martino 14
Milano

 

Pavia

Via Maffi, 3
27100 Pavia

 Per informazioni ed appuntamenti telefonare direttamente al  338.3038915

http://www.claudiocorbellini.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *