Contributi giapponesi aiutano le famiglie vulnerabili e i rifugiati in Malawi

Good News Agency, numero 222 – 21 marzo 2014, www.goodnewsagency.org

4 marzo, Lilongwe – Il governo del Giappone ha rinnovato il suo impegno verso il Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite (WFP), contribuendo con un totale di 2,1 milioni di dollari a sostegno delle persone più vulnerabili e in stato d’insicurezza alimentare in Malawi, inclusi i rifugiati.

Dall’inizio della stagione di magra del Malawi nell’ottobre 2013, più di 1,8 milioni di persone hanno bisogno di sostegno alimentare di emergenza. Il contributo del Giappone di 1,1 milioni di dollari sta permettendo al WFP di fornire assistenza alimentare d’emergenza durante la ‘stagione secca’, in cui le famiglie rurali esauriscono le proprie scorte prima del raccolto del mese successivo. Nei prossimi mesi un’ulteriore contributo giapponese di 500.000 dollari, aiuterà il WFP ad assistere specifiche famiglie in stato d’insicurezza alimentare a rimettersi in piedi e a riprendersi dagl’innumerevoli traumi. Per agevolare il recupero veloce delle comunità, è stato realizzato uno speciale programma grazie al quale viene fornita assistenza alimentare in cambio di lavoro nella creazione o riabilitazione di infrastrutture comunitarie. Il Giappone ha anche donato 500.000 dollari per assicurarsi che l’assistenza alimentare del WFP sia  garantita anche ai rifugiati in Malawi.

http://www.wfp.org/news/news-release/japanese-contributions-help-vulnerable-malawian-families-well-refugees

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *