Biografia Gian Luca Perna

Gianluca Perna è nato a Udine, Italia, nel 1972. Frequenta il liceo scientifico a Udine. Inizia, senza concludere, la facoltà di ingeneria. Diventa un imprenditore nel 1996. Ha iniziato la sua carriera artistica in gioventù: il primo lavoro può essere considerato educativo e raffigurano paesaggi, nature morte, cavalli, realizzati in vernice. Poi, dopo un’estate di studio presso il maestro Rinaldo Nimis nel 1985, gli stessi soggetti sono registrati in acrilico su tela. Per molti anni, dal 1987 al 2011, non produce nulla. In questo periodo si dedica con grande passione al settore della ristorazione, prima aprendo e gestendo tre ristoranti e ora nel campo della sicurezza sul lavoro anche fondando un’associazione di datori di lavoro, Assomicroimprese. Ritrova ispirazione nel 2011 e viene portato all’ espressione del concetto astratto senza tela, in modo del tutto innovativo e allo stesso tempo decisamente soggettivo. L’innovazione urge di essere immediatamente mostrata e viene apprezzata da un folto pubblico di intenditori, collezionisti e fruitori. Cattura l’interesse del critico d’arte Vittorio Sgarbi suggellando a suo nome una mostra presso il Palazzo Kecler a Udine presentata e sostenuta dallo stesso critico e coronata dalla presenza a chiusura firmata dal Maestro Giorgio Celiberti e dal critico d’arte Raffaella Ferrari. Prende poi il volo verso la Biennale di Venezia dove esporrà in una personale tutte le sue opere nel padiglione Bangladesh, da qui parte la sua meravigliosa avventura nel campo dell’arte internazionale conquistando i mercati più importanti dell’arte.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *