Tempo di guerra e azioni di pace

di Tiziana Mazzaglia  @TMazzaglia

Francesco Bergoglio, Shimon Peres e Abu Mazen invocano la pace a Roma.

Fonte: google.it

Fonte: google.it

Questa sera verso le 19,30 a Roma, nei Giardini Vaticani si assisterà ad una celebrazione interculturale in cui sarà invocata la pace da tre protagonisti: Francesco Bergoglio, Shimon Peres e Abu Mazen. Tre, un numero che riprende la concezione medievistica di perfezione, di trinità. La rappresentanza di cristiani, ebrei e musulmani uniti tra loro in segno di civile convivenza, tolleranza, fraternità e quindi pace. Un incontro da cui scaturisce non solo il desiderio, ma una necessità incombente di porre fine agli scenari di guerra che portano solo distruzione, morte e arresto del progresso. Un messaggio dalle noti forti e intense, che racchiude spiritualità diverse unite per lo stesso fine: garantire al mondo intero equilibrio, salute, serenità e convivenza responsabile non solo di se stessi, ma anche del prossimo. Un gesto, uno stile di vita da imitare nella nostra quotidianità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *