Tag: televisione

Una questione di educazione

Antonio Palmieri Un processo di educazione efficace dev’essere trasversale e in questo caso dovrebbe poter coinvolgere il Garante, le scuole e i media stessi, dai giornali cartacei alla televisione, con lo scopo non di porre vincoli, ma condizioni in cui una persona possa muoversi con coscienza. La privacy rappresenta, senza ombra di dubbio, uno dei…

Che confusione!

Alessandra Guerra I risultati ottenuti dal femminismo fino agli anni ’80 sembrano essere stati riassorbiti negli ultimi vent’anni. È mancata la conseguente e naturale cooperazione tra generi e la parte femminile della società si è trovata senza guida, chiamata a ricoprire tanti, troppi, ruoli. Che confusione! Che brusio costante accompagna le nostre giornate! Notizie alla…

Fra TV e scuola

Maria Giovanna Elmi Tutti protestano, poi nelle interviste che vengono trasmesse per televisione molti ragazzi parlano molto genericamente del loro diritto a studiare e a fare ricerca, senza però specificare esattamente che cosa criticano né avanzare proposte concrete. L’esperienza de “Il dirigibile” Nel ’78 il regista Romolo Siena mi chiese se volevo condurre una trasmissione…

Tv spazzatura? Si, ma non solo

Giancarlo Magalli Il nostro è un mestiere che si fonda su due cose essenziali: forma e contenuto. Essere incolori o sciatti e parlarsi addosso è una garanzia di insuccesso. I più giovani rappresentano il pubblico più difficile perché sono svegli, istintivi e non si fanno turlupinare. Un trombone (vecchio o giovane che sia), non ingannerà…

I figli dei ricchi non hanno la Tv

Marina D’Amato Tra i 3 e i 5 anni si registra una presenza di fronte allo schermo dell’87,3% mentre i più assidui sembrano essere i bambini tra gli 11 e i 13 anni (96%), e ciò nonostante la diffusione dei nuovi media ha coinvolto soprattutto gli adolescenti. A livello europeo si osserva che solo il…

La babysitter al veleno

Alessandro Meluzzi, Rossana Silvia Pecorara I messaggi veicolati attraverso la tv non sono marginali e irrilevanti rispetto ai modi o alle forme con cui la struttura psicologica, affettiva, simbolica e relazionale di un bambino si sviluppa. Analizzare i contenuti dei messaggi significa dunque mantenere il controllo su ciò che appare ancor più drammatico: ossia la…