Come riconoscere un ospedale “rosa”?

Onda promuove i Bollini Rosa dal 2007. Si tratta di un’iniziativa finalizzata ad individuare, collegare e premiare gli ospedali che offrono servizi dedicati alla prevenzione, alla diagnosi ed alla cura delle principali patologie femminili.

di Francesca Merzagora

dsc_1857-francescamerzagora

Francesca Merzagora

Presidente di Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna (www.ondaosservatorio.it)

La violenza sulle donne rappresenta è un problema di grande attualità. I dati presentati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità nel 2014 mostrano che il 35% delle donne nel mondo è vittima di sopruso fisico e/o sessuale da parte del partner o di sconosciuti e che il 38% dei femminicidi avviene dentro le mura di casa.

La violenza di genere è sempre più diffusa, con gravi conseguenze sociali e sulla salute psicofisica di chi viene aggredita. In Italia, secondo il rapporto EURES del novembre 2014, in 7 casi su 10 gli episodi di violenza sono consumati nel contesto familiare e affettivo per mano del coniuge, del partner o dell’ex partner. Sempre secondo il rapporto, le Regioni dell’Italia centrale hanno presentato il maggior numero di femminicidi, anche se il Sud risulta l’area più a rischio.

A fronte di questi numeri allarmanti, Onda ha realizzato diverse iniziative. È stata svolta un’attività di sensibilizzazione con le Istituzioni, in collaborazione con l’OMS, per divulgare le Linee guida internazionali cliniche e di policy per una risposta efficace alla violenza domestica e sessuale e per favorire la ratifica della Convenzione di Istanbul negli altri Paesi europei; si è avviata una collaborazione con AREU (Agenzia Regionale Emergenza Urgenza) della Regione Lombardia per attivare una nuova funzionalità all’interno dell’applicazione ‘WHERE ARE U’, che permette alle donne che subiscono violenza domestica di chiedere aiuto senza dover comunicare con l’operatore, riducendo i tempi di intervento delle Forze dell’Ordine; sono stati coinvolti gli ospedali del network Bollini Rosa organizzando, nel 2014, il concorso Best Practice, che ha premiato le 7 strutture più virtuose nella presa in carico delle donne vittima di maltrattamenti, nell’attivazione di una rete territoriale e nella formazione degli operatori sanitari preposti all’accoglienza.

Onda promuove i Bollini Rosa dal 2007. Si tratta di un’iniziativa patrocinata pressoché da tutte le società scientifiche di riferimento e finalizzata ad individuare, collegare e premiare gli ospedali che offrono servizi dedicati alla prevenzione, alla diagnosi ed alla cura delle principali patologie femminili. Sono ospedali con cui è attiva una forte collaborazione che consente di avvicinare la popolazione alle cure sensibilizzandola sulle principali patologie femminili.

I criteri e le variabili di valutazione indicati nel bando sono, da un lato, la presenza di specialità cliniche di interesse per la popolazione femminile (diabetologia, dietologia e nutrizione clinica, endocrinologia, ginecologia e ostetricia, medicina cardiovascolare, medicina della riproduzione, neonatologia, neurologia, oncologia, psichiatria, reumatologia, senologia e violenza sulle donne) e, dall’altro, la correttezza del percorso diagnostico e terapeutico per ciascuna specialità considerata. Sono poi oggetto di attenzione e valutazione i servizi dedicati all’accoglienza della paziente, mirati a soddisfare esigenze specifiche dell’utenza femminile.

onda_bollini_rosa

L’assegnazione dei Bollini avviene attraverso l’elaborazione dei punteggi attribuiti ad ogni domanda di un questionario molto dettagliato. Ad esso viene applicato un algoritmo matematico che, sulla base del punteggio ottenuto, conferisce automaticamente i Bollini Rosa.

L’esistenza di un Network di ospedali premiati consente alle donne di poter scegliere la struttura a cui rivolgersi utilizzando le informazioni su più di 100 servizi erogati nelle specialità considerate dal Programma, rintracciabili in un database on-line degli ospedali con i Bollini Rosa (www.bollinirosa.it).

Sono attualmente 248 gli ospedali a misura di donna premiati in tutta Italia con uno o più bollini. Si tratta di strutture che ottengono un riconoscimento poiché impegnate nella promozione e nella cura della salute di genere. Grazie a questa rete, tali ospedali sono sempre in contatto con altre realtà cliniche all’avanguardia che interagiscono con Onda e con la popolazione femminile anche attraverso gli Open Day dedicati a particolari patologie (salute mentale, osteoporosi, dolore, sclerosi multipla, problematiche legate alla nascita prematura), in cui le strutture aderenti offrono servizi gratuiti rivolti alle donne.

logoonda

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *