Istat: disoccupazione giovanile al 40,4%

lavoro

Foto: sienanews.it

Dati preoccupanti quelli rilevati dall’Istat in materia di disoccupazione.
La percentuale generale sale al 12,5% (3 milioni e 194mila, contro i 22 milioni e 349mila occupati).
Ma i dati più allarmanti riguardano i giovani.
Per la fascia d’età tra i 15 e i 24 anni, la disoccupazione giovanile arriva nel mese di settembre al 40,4%, aumentando di 4,4 punti in un anno. Sono, quindi, secondo i dati provvisori, il 16,1% i giovani occupati (meno 2,1 punti in dodici mesi). Il dato, però, tiene in considerazione anche gli studenti.
La percentuale di giovani inoccupati rimane pressoché uguale allo scorso anno – 36,4% – ma in aumento di 71 mila unità rispetto ai rilevamenti di agosto.

Un rapporto drammatico quello della disoccupazione giovanile che non si registrava a livelli così minimi da 36 anni, ossia dal monitoraggio trimestrale del 1977.
Dati che anche in Europa non sembrano migliorare, dove l’Eurostat, nel mese di Settembre, registra un picco del 12,2%, e per quanto riguarda quella giovanile i punti arrivano al 24,1.

di Michela Arnò

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *