Avatar

Socialnews

Un “cervello” vagabondo

Stefania Pileri Dal punto di vista lavorativo non si viene discriminati dal fattore età e ad ognuno è garantita l’opportunità di migliorarsi, studiare, cambiare lavoro, intraprendere una nuova carriera, a qualsiasi età e senza essere stigmatizzati. Spinta da scelte personali e non, nell’aprile del 2009, allo scoccare dei trent’anni, ho preso la decisione di abbandonare…

Le facce del precariato

Luca Filippi Collaboratori sottopagati o stagisti con scarsissime, se non assenti, possibilità di tramutare il sogno in lavoro concreto. Giornalismo, che passione! Per molti, un’aspirazione destinata a rimanere tale. Un semplice hobby. Alle prese con le precarie condizioni economiche del Paese e la nota selettività dell’ambiente, un giovane, pur armato di talento, entusiasmo, pazienza, umiltà…

Assalto al cielo

Michela Giacchetta A dicembre, i lavoratori ex Videocon hanno ottenuto una proroga, l’ennesima, per la cassa integrazione. Altri sei mesi di ammortizzatori sociali. Poi, si vedrà. Emilio ha però deciso di non aspettare fermo che la situazione cambi. Ha provato a cambiarla lui, anni fa. Il mercatino americano è dietro casa. Pieno di cianfrusaglie. Ma…

La laurea si prende in Romania

Paolo G. Brera Centinaia di futuri medici diplomati negli atenei di Timisoara. Così gli italiani si attrezzano per evitare le difficoltà (e le spese) dei nostri test d’ingresso. Ma al ritorno il riconoscimento del titolo di studio resta un’incognita. Ma guarda dove sono finiti, i nostri futuri dentisti, per imparare il mestiere: in Transilvania, vicini…

Quanto costa la “fuga dei cervelli”?

Angela Caporale Quantificare la perdita per l’Italia in termini economici costituisce, indubbiamente, un’operazione suggestiva. Tuttavia, risultati di ricerca eccellenti non dipendono soltanto dal talento dei ricercatori, ma anche da fattori contingenti, come il sostegno di team strutturati, finanziati, inseriti in quadri di formazione universitaria curati ed eccellenti o in centri di ricerca di valore. Scorrendo…

Addio Monti sorgenti…

Monica Ferro “A Londra c’è la possibilità` di essere valutati per quello che si è e si fa – riflette Francesco, 27 anni, italiano, cuoco – non dal cognome o dalla raccomandazione.” Qualche mese fa, il premier italiano Mario Monti dichiarava a Matrix che i giovani devono abituarsi all’idea di non avere un posto di…

Perché tornare in Cina

Du Liuxiao Dopo la laurea in Europa, pensavo di trovare un lavoro di livello con un salario adeguato, ma la realtà è che, se lo vuoi, devi avere un percorso di studi nella media, non troppo diverso dagli altri. Il “Chinese Globalisation Research Center” ha recentemente pubblicato uno studio sugli studenti cinesi laureati all’estero. Alla…

Le “Lingue Piccole” in Cina

Chen Chen I laureati in lingue piccole hanno tante opzioni di lavoro: ad esempio, possono trovare un posto negli uffici esteri del Governo, nelle aziende all’estero, nelle Università, nelle banche estere, in una stazione TV, oppure in un istituto di formazione. Francese, Tedesco, Spagnolo, Italiano, Giapponese. In Cina, tutte le lingue, ad eccezione dell’Inglese, hanno…

Dal Polesine a Pechino

Alice Loreti Il lavoro, seppur indispensabile mezzo di sopravvivenza, non è solo salario e reddito, ma un fattore indispensabile di emancipazione sociale e civile. Il lavoro è cultura, crescita ed opportunità. Quest’anno, per la prima volta, mi sono ritrovata in un’aula universitaria dalla parte della cattedra. Per prima cosa, ho cercato di ricordare quando a…

I nuovi lavori

Antonio Irlando I nomi sono talvolta impronunciabili, ma le esemplificazioni sono chiare ed esaurienti: ”Home shopper”, “Home stager”, “Mistery shopper”, “Declutterer o Spaceclearing”, “Event designer”, “Diet Coach”, “House & Pet sitter”, “Cake Decorator”, “Wedding Planner”… “Cerca di trovarti al posto giusto nel momento giusto, cerca di formarti un curriculum eccellente, cerca di avere un amico…