Quali mostre visitare durante le vacanze di Natale?

di Tiziana Mazzaglia @TMazzaglia

 

unnamed (4)Opere di Mario Sironi a Roma, presso il Complesso del Vittoriano fino a giorno 8 febbraio 2015.

Opere di Mario Sironi in una mostra curata da Elena Pontiggia e l’archivio Sironi di Romana Sironi, in collaborazione con Regione Lazio, Roma Capitale, Camera di Commercio di Roma, Istituto per la storia del Risorgimento italiano, con il patrocinio di Presidenza del Consigli dei Ministri, Senato della Repubblica, Camera dei Deputati, ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, Ministero degli Affari Esteri. Un’occasione in cui poter ammirare un’arte al limite tra visibile e invisibile, infatti si parla di Metafisica, una soglia varcata da pochi. Disponibile il catalogo edito da Skira. Per informazioni: www.comunicareorganizzando.it

Berengo Gardin-Erwitt:  mostra fotografica a Roma, fino al 1 febbraio 2015.

Un percorso fotografico firmato Gianni Berengo Gardin ed Elliott Erwitt a cura di Alessandra Mauro presso l’Auditorium Expo di Roma,. Scatti di storia contemporanea posti sul ciglio della nostra esistenza come mezzo per catturare istanti storici che hanno caratterizzato il futuro.

Mostra di opere fiamminghe alle scuderie del Quirinale, Roma, fino al 15 gennaio 2015.

Una mostra a curata di Till-Holger Borchert, in cui prendono parte scenare di paesi nordici, come Le Fiandre, Artois, Bradante, Hainau, Limbourg, Olanda e Zalanda, del XIV secolo, periodo collegato allo Scisma d’Oriente (1378) e alla post ripresa caratterizzata ad un’idea di convivenza armoniosa tra tutto l’universo. Per informazioni e prenotazioni: http://www.scuderiequirinale.it/categorie/mostra-memling-e-l-italia

Tiepolo in una mostra illustrativa delle opere di padre e figli, a Roma fino al 18 gennaio 2015.

Promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica, Sovrintendenza Capitolina; prodotta e organizzata dall’Associazione Culturale MetaMorfosi e da Zetema Progetto Cultura; ideata e curata da Giorgio Marini, vicedirettore del Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi, insieme a Massimo Favilla e Ruggero Rugolo ricercatori e storici dell’arte veneziani. Opere provenienti da: fondo Sartorio dei Musei Civici di Trieste; Fondazione Giorgio Cini di Venezia; collezioni riunite nel secondo Ottocento a Firenze dagli studiosi Herbert Percy Horne, Frederick Stibbert e Stefano Bardini, ora conservate negli omonimi musei fiorentini; Museo di Bassano del Grappa; e da Una raccolta privata del pittore Italico Brass. Un percorso articolato in: Idea, progetto, composizione; i paradigmi della figura. Per informazioni: www.museicapitolini.org www.museiincomuneroma.it

“Mirò. L’impulso crativo” dal 26 Novembre al 6 aprile nei vasti spazi delle Fruttiere di Palazzo Te a Mantova

Cinquantatré opere, tra cui pitture ad olio, arazzi, terrecotte, bronzi, disegni. Una mostra realizzata dalla Fundacio Pilar i Joan Miro di Mallorca e curata dalla direttrice Elvira Camara Lopez. Un’occasione in cui poter ammirare diverse sfaccettature di un unico maestro capace di comunicare un dialogo tra immagine e spettatore in cui si possono animare nuovi frammenti di ispirazione.

Socialnews

Rispondi