Agopuntura, un’alternativa per prestazioni migliori

Claudio Corbellini

L’agopuntura aiuta a raggiungere naturalmente il massimo rendimento senza danneggiare la salute e garantendo il benessere psicofisico. È indicata anche nel trattamento dello stress

Con riferimento alla pratica dell’agopuntura, risultano estremamente interessanti i trattamenti a cui vengono sottoposti gli sportivi, sia terapeutici, per la cura, ad esempio, di lombalgie, molto frequenti, strappi, stiramenti, distorsioni ed epicondiliti, sia per riequilibrare l’organismo, ponendolo in condizione di aumentare le performances e di abbreviare i tempi di recupero.
Un’ulteriore applicazione si ha nella preparazione ad una gara, per arrivarvi rilassati e decontratti, oltre che per smaltire le tensioni successive alla prestazione agonistica e favorire il sonno ristoratore.
Alle Olimpiadi coreane, un numero elevato di partecipanti è stato trattato con la Medicina Cinese.
Si ottengono spesso risultati sorprendenti nelle patologie acute, insorte recentemente, stimolando le capacità reattive dell’organismo, in genere elevate negli sportivi.
Ad esempio, la pratica risulta molto efficace nel ridurre i tempi di recupero in caso di distorsioni ed ematomi.
In genere, le patologie cronicizzate e sottoposte a molteplici trattamenti richiedono tempi più lunghi, ma anche in questi casi, quelli più frequentemente trattati con agopuntura, è notevole la percentuale di successo.
L’agopuntura è particolarmente attuale in un periodo come questo, in cui emerge sempre più l’uso di sostanze dopanti. Queste danneggiano la salute degli sportivi e mettono in pericolo l’incolumità fisica di molti giovani che si avvicinano allo sport.
L’agopuntura aiuta a raggiungere naturalmente il massimo rendimento senza danneggiare la salute e garantendo il benessere psicofisico. Ad esempio, è possibile evitare l’insorgenza di crampi tramite trattamenti simili a quelli effettuati sui coolies che trasportano i risciò.
Esistono, inoltre, applicazioni che migliorano la visione notturna.
L’agopuntura è indicata anche nel trattamento dello stress degli sportivi. Questi, specialmente se praticano gli sport più popolari, sono sottoposti a notevoli pressioni.
Risulta, infine, utilissima anche nella fase di recupero dopo un infortunio, sia per la sua elevata efficacia specifica, sia per la componente psichica. I professionisti, infatti, abituati ad un’intensa attività, che permette loro di scaricare nell’agonismo le tensioni, in caso di stop forzosi subiscono un significativo risentimento psico-fisico.

Claudio Corbellini
Medico e professore di agopuntura presso l’Università di Pavia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *