Categoria: Salute & benessere

UNA “PAROLA MAGICA” CONTRO I TUMORI AL SENO

È ATEZOLIZUMAB ,UN FARMACO BIOLOGICO, UN ANTICORPO MONOCLONALE ASSOCIATO AD UN CHEMIOTERAPICO,NAB-PACLITAXEL, CHE MIGLIORA SIA LA SOPRAVVIVENZA LIBERA DA PROGRESSIONE , SIA LA SOPRAVVIVENZA GLOBALE. Nella cura del tumore mammario sono stati fatti notevoli progressi negli ultimi anni e questo ha permesso di aumentare, da un lato le persone guarite in modo definitivo, e dall’altro…

LA LOTTA ALLE CAUSE DEI TUMORI INIZIA ATTUANDO UNA PREVENZIONE CONSAPEVOLE

IN ITALIA 160.000 PERSONE MUOIONO ANNUALMENTE DI CANCRO. SU QUESTI DATI SAREBBE IPOTIZZABILE UN CALO ELEVATISSIMO DELLA MORTALITÀ SE LA POPOLAZIONE SMETTESSE DI FUMARE, NON CONSUMASSE ALCOLICI, IMPARASSE AD ALIMENTARSI; RIDUCESSE LA MASSA GRASSA E FACESSE ATTIVITÀ FISICA COSTANTEL’arma essenziale per combattere il tumore è non averlo! La scienza spiega che esso si sviluppa attraverso…

CONTRO IL TUMURE UN RIMEDIO DEL CAVOLO

Da sempre la dieta e soprattutto alcuni cibi sono stati considerati importanti nella prevenzione allo sviluppo di alcuni tumori. In alcuni casi addirittura farmaci antitumorali sono derivati da particolari estratti fitoterapici. Da un pò di tempo è conosciuto l’effetto antitumorale dei germogli di broccoli, ma anche dei cavolfiori e cavolini di Bruxelles. Erano note le proprietà anticancerogene…

SCREENING, AUTOPALPAZIONE E CONTROLLI INDIVIDUALI

I CONTROLLI, PER UNA MAGGIORE EFFICACIA, POSSONO INIZIARE INTORNO AI 30-35 ANNI CON UNA MAMMOGRAFIA DI BASE, SEGUITA DA CONTROLLI ECOGRAFICI BIENNALI, CHE NEL CASO DI FAMILIARITÀ IMPORTANTE, POSSONO ANCHE ESSERE ANNUALI. EMERGE COSÌ L’IMPORTANZA DELL’AUTOPALPAZIONEGli screening mammografici iniziano solitamente a 50 anni. Infatti in post menopausa i tumori della mammella sono più frequenti e…

La medicina d’urgenza: le urgenze soggettive e oggettive

L’evoluzione dei modelli culturali e politici che ha segnato la società negli ultimi anni, ha coinvolto nel suo processo dinamico, insieme a molteplici aspetti stabilizzati della quotidianità, anche la Medicina intesa come servizio pubblico per il bisogno di salute, ed in particolare la medicina delle urgenze/emergenze Sono cambiati e si sono moltiplicati i bisogni di…

Giovani ricercatori per un progetto sull’immunoterapia dei tumori del polmone: 450mila euro al Sant’Orsola di Bologna

“Oltre la metà dei pazienti affetti da carcinoma polmonare in stadio avanzato viene trattata con immunoterapia, ma non sempre la somministrazione di questi farmaci ottiene l’effetto sperato. Anzi, in alcuni casi sembra addirittura aggravare la situazione”.È per questo, spiega il dottor Francesco Gelsomino dell’Unità operativa di Oncologia medica diretta dal professor Andrea Ardizzoni, che “il…

Mamma, dopo il linfoma di Hodgkin, grazie alla crioconservazione del tessuto ovarico

Dopo il linfoma di Hodgkin Sara è diventata mamma.Una buona notizia per lei e per tutte le donne che devono affrontare le conseguenze della chemioterapia. È infatti la prima che, grazie al prelievo di tessuto ovarico, al reimpianto al termine della cura e, infine, alla fecondazione assistita – seguita al Sant’Orsola dalla professoressa Eleonora Porcu…

Al Sant’Orsola di Bologna primo trapianto di polmone da donatore a cuore fermo

Trapianto record al Sant’Orsola: i chirurghi della Chirurgia toracica del Polo Cardio Toraco Vascolare, insieme ai colleghi del Maggiore e grazie alla collaborazione con le equipe di Cardiochirurgia, Anestesia e Rianimazione, Pneumologia ed al personale infermieristico del Policlinico, hanno condotto a termine con successo il primo trapianto di polmone da donatore a cuore fermo in…

Murales in corsia per aiutare i piccoli pazienti a superare la paura dell’ospedale

Al Sant’Orsola di Bologna sono iniziati i lavori di restyling nei locali del pronto soccorso pediatrico. Per mano del writer-pittore Marco Alpi, che proprio in questi giorni è al lavoro nelle sale del reparto, sta prendendo vita una vera e propria fiaba dipinta, che aiuterà i piccoli pazienti a superare lo scoglio dell’accesso in ospedale.Il…

DA CONSUMATORE PASSIVO A CONSUMATORE ATTIVO: L’IMPERATIVO OGGI È TUTELARSI CONOSCENDO

SENZA GLI STRUMENTI GIUSTI SI RISCHIA DI SUBIRE SOLO PASSIVAMENTE LE SCELTE IMPOSTECI DA CHI GUIDA E INDIRIZZA I MERCATI. SERVE RIACQUISTARE LA CAPACITÀ DECISIONALE E CRITICA PER AVERE UN RUOLO REALE NELL’INFLUENZARE POSITIVAMENTE GLI SCENARI ECONOMICI E COMMERCIALI Partiamo dalla base. Le origini del termine consumatore derivano dal verbo consumare. A sua volta, questo…