Lo “Scrigno dell’arte” si presenta

Riflettere sul ‘senso sociale’ dell’arte relazionandolo al significato della vita e a tutte le sue più felici e tristi sfumature ha portato @uxilia onlus, nel 2013, a costituire la prima fondazione che vede come capitale indisponibile una quarantina di opere d’arte d’altissima fattura artistica e acquisite grazie alla generosità di artisti noti nella ricca panoramica dell’arte contemporanea.

Il valore e l’importanza dell’arte ‘impiegata’ nel sociale sia nella sua forma terapeutica che espressiva è stata raggiunta a pieno titolo, difatti la collezione di Auxilia Foundation con i suoi 34 artisti, non ha nulla da invidiare a Musei rinomati che espongono opere di artisti emergenti e storicizzati.

I temi enunciati nei quadri della Fondazione rilevano oltre che importanti e scottanti tematiche rivolte al sociale quali: la violenza, i bambini soldato, l’annullamento della società e del patrimonio culturale causato dalla guerra, la cultura calpestata e affranta dall’ignoranza calzante della nostra epoca, anche temi rivolti a ciò che c’è di bello e rivolto al nostro patrimonio culturale e artistico invidiatoci a livello internazionale. Attraverso questa meravigliosa galleria di opere vengono espressi i valori, il rispetto, si recupera il bisogno di cultura e di incontro, il piacere del fare attivando la personale creatività, incentivare chiunque a coltivare e alimentare i propri talenti e avere un credo.

Riunire uomo e arte: lo scopo di Auxilia Foundation e dello “Scrigno dell’arte”

Il fine di Auxilia Foundation è far incontrare l’uomo e l’arte, dar loro la possibilità di esprimersi, di parlare attraverso i mezzi a loro più consoni come: arte visiva, musica, teatro e attivare una ricca e fitta possibilità di incontri dove verranno affrontate le varie ed importanti tematiche della vita contemporanea. Tentiamo teorie di fuga da difficili situazioni, azzardiamo concetti e concettualizzazioni di divulgazione positiva rivolta a varie tematiche scottanti e riflettiamo su una collocazione comune dell’arte e dell’uomo.

L’obiettivo della rubrica dedicata all’arte è quello di creare una documentazione a tema inizialmente rivolta agli artisti della nostra Fondazione a cui dobbiamo riconoscenza per poi allargarla a tutto ciò che l’arte fa parlare, dalle personali e tumultuose verità intrinseche del pensiero umano, all’urlo globale che trova nell’arte il mezzo di comunicazione. Analizzeremo così le varie sfaccettature della creatività umana, dai palpiti più intimi e personali per espanderci a tematiche scottanti che coinvolgono e coinvolgeranno l’andamento stesso del mondo. La straordinaria forza comunicativa dell’arte è visibile e arriva a tutti, tutti sono in grado di leggere tra le righe i messaggi enunciati dagli artisti, questo è il bello della condivisione artistica.

 

Raffaella Ferrari

Critico d’arte Internazionale- Direttore Artistico di Auxilia Foundation

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *